Taormina. Topo d’appartamento palermitano arrestato dalla polizia in flagranza di reato

TAORMINA – Gli uomini del commissariato di Taormina, diretti dal vice questore Renato Panvino, hanno arrestato in flagranza di reato Giuseppe Collica, un giovane palermitano di 20 anni, residente a Brancaccio. Il giovane, in seguito ad una segnalazione, era stato sorpreso dagli uomini delle volanti all’interno di un appartamento nei pressi della stazione ferroviaria di Taormina. Precluse le vie di fuga, i poliziotti hanno fatto irruzione nella casa mettendo le manette ai polsi di Collica. Sul corso, inoltre, nell’ambito dell’attività volta al contrasto del commercio ambulante abusivo, sono stati sequestrati centinaia di occhiali ad un marocchino di 43 anni, al quale la polizia ha contestato una violazione amministrativa. Nell’ambito degli stessi controlli sono stati sequestrate anche borse e cinture ed occhiali contraffatti riproducesti alcune delle più note griffe della moda italiana e straniera. A sei esercizi commerciali di via Teatro Greco è stata contestata la violazione amministrativa per esposizione di oggetti ed occupazione del suolo pubblico senza la prevista autorizzazione. Le operazioni di controllo del territorio da parte degli uomini del commissariato di Taormina, su precise direttive del questore della provincia di Messina, Enzo Mauro, ha portato inoltre alla identificazione di oltre 400 persone. Numerose le contravvenzioni per violazioni al codice della strada. In seguito a indagini seguite ad una denuncia per disturbo e molestie telefoniche, gli uomini del commissariato hanno individuato e deferito all’autorità giudiziaria una persona di 56 anni.

Leave a Response