Scaletta. Statale 114 ancora chiusa, in 50 occupano l’aula consiliare

SCALETTA c.casp.) – “Vogliamo la riapertura della Statale 114, l’unica arteria di collegamento con Messina e la riviera jonica, ufficialmente chiusa dal primo ottobre, il giorno della tragica alluvione”. La protesta dei cittadini di Scaletta è sbarcata in municipio. Ieri pomeriggio, dopo un incontro con il sindaco, Mario Briguglio, in più di 50 hanno occupato l’aula consiliare “per sensibilizzare le istituzioni a trovare una soluzione definitiva”. Il consigliere di minoranza Gabriele Avigliani evidenzia che non passa un pullman da sette mesi: “Proseguiremo ad oltranza, alternandoci – aggiunge – finché non avremo risposte concrete. I disagi sono tanti, in particolare per gli studenti, ma anche per gli altri pendolari”. Per la riapertura dell’importante  arteria sono necessari interventi all’altezza del Capo “ma, nonostante i lavori siano stati già appaltati – ha spiegato Avigliani – per un intoppo burocratico tutto rimane paralizzato”. Il sindaco ha detto agli occupanti di “comprendere i loro motivi” ed ha invitato tutti “all’unità per affrontere, insieme, i gravi problemi del paese”.  A loro aveva chiesto un giorno di tempo, in virtù di un incontro che avrà questa mattina con il “soggetto attuatore” (il sindaco di Messina Giuseppe Buzzanca), il quale dovrebbe comunicare i tempi per l’inizio dei lavori e la riapertura della strada. I cittadini attendono, però, i fatti. E solo dopo abbandoneranno l’aula consiliare. 

Leave a Response