Taormina. Via Crocefisso, avviati i lavori. Si prospettano gravi disagi per la circolazione

Mauro Romano

TAORMINA – Si prospettano giornate di grande difficoltà per la viabilità del comprensorio turistico. Dopo almeno due tentativi di avvio degli interventi, sono iniziati ufficialmente i lavori della via Crocefisso che collega il centro di Giardini, l’ospedale «S. Vincenzo» con il centro storico della «Perla». Sono stati posti i blocchi per impedire il passaggio della auto e consentire gli interventi che sono necessari visto che la strada è realmente diventata pericolosa.
Numerose sono state, in passato, le proteste di quanti si sono trovati con un sbarramento che è stato collocatolo a monte nell’area immediatamente sotto lo sbocco della galleria Monte Tauro ed a valle immediatamente dopo un noto ristorante ed altre attività tra cui un frequentato lavaggio auto. E’ necessario ricordare, comunque, che la strada è stata ufficialmente chiusa da mesi, da quando cioè, per il maltempo, si è verificata una frana che ne ha minato le fondamenta. Un chiaro cartello consentiva l’accesso solo ai residenti.
E’ evidente che la cartellonistica dovrà essere migliorata soprattutto all’accesso della Ss 114 con la via Crocefisso per evitare un percorso più lungo a quanti sono abituati a frequentare la via. La ditta effettuerà in quel tratto di strada la demolizione dei muri di contenimento, considerati da anni pericolanti e sarà sagomata anche la carreggiata realizzando un percorso più agevole.
Una volta terminato questo tratto si effettueranno interventi nell’area della nota frana che ha determinato la pericolosità dell’arteria. Certamente si comprende la preoccupazione di quanti saranno costretti a non usufruire più del passaggio giornaliero per tutta la durata dei lavori.
Questo progetto viene considerato, però, la sistemazione definitiva di una strada che non ha mai avuto un futuro definito. Le opere costeranno in tutto un milione di euro. Si parla anche della sistemazione del sistema di raccolta delle acque bianche che mettono in difficoltà l’arteria da lustri. In ogni caso per garantire la sicurezza è stata studiata la collocazione di palificazioni per rendere la strada percorribile anche da mezzi più consistenti venendo incontro alle esigenze di quanti rischiano di non avere più un’attività nonostante i lavori siano assolutamente necessari. Ma le proteste sono, come sempre a Taormina, dietro l’angolo.

Leave a Response