Roccalumera. “I locali della mensa scolastica sono a norma”, l’amministrazione replica in aula alla minoranza

ROCCALUMERA – “I locali della mensa scolastica sotto il profilo igienico-sanitario sono in perfetta regola”. L’Amministrazione comunale ha risposto ad una mozione dell’opposizione nel corso dell’ultima seduta del Consiglio attraverso una relazione redatta dall’ufficio tecnico. Il documento attesta che gli ambienti sono in linea con le norme vigenti in materia. L’attenzione è stata puntata anche sui buoni pasto, lievitati di 50 centesimi ciascuno. Prima costavano 1 euro e 50, adesso 2 euro, con agevolazioni per il secondo e terzo figlio. L’assemblea, in apertura dei lavori, ha esaminato su proposta della minoranza una deliberazione della Corte dei conti, sezione controllo per la Regione Sicilia, in merito all’adozione di “necessarie misure correttive” legate ai parametri per il costo del personale. Sull’argomento hanno preso la parola i capigruppo di maggioranza e minoranza, Rita Corrini e Pippo Campagna. La prima ha evidenziato che la maggioranza ha recepito appieno la direttiva della Corte dei conti; il secondo ha analizzato la questione nei dettagli, facendo riferimento a specifici articoli di legge. Il Consiglio, dopo i citati interventi, ha approvato un documento con il quale si impegnano sindaco e Giunta ad avviare le procedure necessarie per far rientrare lo sforamento dei costi dei dipendenti. Ha fatto seguito l’audizione dell’ingegnere Franz Oliva, consulente energetico del Comune per il fotovoltaico. La sua presenza era stata voluta dalla minoranza per una serie di delucidazioni sui progetti inerenti le fonti rinnovabili per il cui utilizzo era stata avanzata una proposta della minoranza, votata dal consesso all’unanimità il 2 luglio 2009. Con essa si auspicava l’utilizzo di energia alternativa. Il 25 gennaio scorso fece seguito una mozione. La risposta è finalmente giunta. L’ingegnere Oliva ha illustrato l’attività svolta dall’Amministrazione e relazionato sugli studi di fattibilità di copertura, con gli appositi pannelli, dei tetti degli edifici pubblici. L’obiettivo principale è quello di ridurre i costi dell’energia elettrica. Il tutto è passato dall’aggiornamento del Programma triennale delle opere pubbliche, esitato positivamente del Consiglio. Rinviato il dibattito sull’istituzione del senso unico sulla Statale 114 annunciato dall’amministrazione comunale. Il presidente dell’assemblea, Antonio Garufi, si è impegnato a riconvocare il Consiglio entro 15 giorni.

Leave a Response