Alì Terme. Istituto salesiano in festa per la visita della madre generale, suor Yvonne Reungoat

ALI’ TERME c.casp) – E’ stata accolta con una solenne cerimonia, segno di memoria e speranza, la madre generale delle Figlie di Maria ausiliatrice, suor Yvonne Reungoat, in visita in Sicilia. Ha scelto quattro istituti, che rappresentano la traccia di 130 anni di storia salesiana nell’Isola: Bronte, Trecastagni, Palermo e Alì Terme, dove si è recata ieri pomeriggio. A dare il benvenuto alla suora francese, punto di riferimento delle Figlie di Maria Ausiliatrice di tutto il mondo, è stata la direttrice della casa, suor Maria Orlando. Numerose le autorità intervenute: ce’erano il presidente della Provincia, Nanni Ricevuto, cinque sindaci (Lorenzo Grasso, di Alì Terme; Giuseppe Di Tommaso, di Nizza; Carmelo Satta, di Alì; Mario Briguglio, di Scaletta e Antonio Miceli, di Itala) l’on. Cateno De Luca, i consiglieri provinciali Matteo Francilia e Nino Muscarello, l’assessore provinciale Lino Monea, i comandanti della stazione dei carabinieri Salvatore Garufi e della Brigata della Guardia di Finanza, Domenico Catalano. E il parroco, padre Vincenzo D’Arrigo. Ma a fare da cornice all’evento c’erano soprattutto tanti giovani. Il Comune ha donato una targa “per l’importante opera educativa svolta per l’intero comprensorio”. La madre generale ha visitato con grande interesse la cappella in cui sono custoditi i resti della beata Maddalena Morano ed i luoghi in cui ha vissuto, prodigandosi per la realizzazione e la crescita della casa di Alì.

Leave a Response