Roccalumera. Quando una ”L” non fa la differenza: Biagio Gugliotta lascia il Pd e va al Pdl

ROCCALUMERA – Di Biagio Gugiotta, consigliere provinciale di Roccalumera eletto da sempre nelle liste del Pd, la memoria storica ricorda di essere stato uomo dalle idee molto chiare e coerenti che da anni ne avevano fatto un punto di riferimento per il popolo della sinistra. Ma ieri Gugliotta, lasciando basiti soprattutto i suoi estimatori, ha deciso di cancellare definitivamente la sua storia politica. Come? Aderendo al Popolo della libertà. a quella corrente del suo quasi compaesano on. Carmelo Briguglio furcese doc, punto di riferimento importante di An anche nella zona ionica. Adesso Gugliotta alla Provincia ha aderito al Gruppo misto. Per meditare? Chissà. Magari continua a ripetersi che tutto sommato stare in un Pd imborghesitosi o in un partito di Destra la differenza non è poi così distante: tra il PD, si sarà detto l’ex compagno Gugliotta, e quello dell’on. Briguglio il PDL, la differenza sta in una ”L” in più. Cosa da poco conto, si sarà ripetuto Gugliotta. E Gugliotta si è convinto ancor di più, tenendo presente che a Palermo il governo regionale gode del sostegno dell’ex suo PD, partito che  aveva il compito di starsene all’opposizione. E che invece adesso prende ”ordini” da Raffaele Lombardo. E allora ci si chiede quale colpa politica possa essere addebitata a Biagio Gugliotta? Nessuna. Tanto, ed ha ragione Gugliotta, PD o PDL dov’è la differenza sostanziale? Quella di cui dicevamo prima, una semplice ”L”. Complimenti Gugliotta. Lei ha capito tutto. Forse.
 

Leave a Response