Roccalumera. Fotovoltaico, riaperti i termini per la presentazione di progetti a beneficio dei privati

ROCCALUMERA – Riaperti, in seguito ad un errore, i termini per le iniziative e i progetti che si intendono realizzare in tema di impianti fotovoltaici a beneficio di privati. L’avviso, infatti, era stato pubblicato solo sul sito on line del Comune e non all’albo pretorio cartaceo. “Benché l’avviso on line sia mezzo di comunicazione efficace – ha spiegato il responsabile dell’area tecnica di palazzo municipio, l’ing. Giovanni Briguglio – è opportuno rispettare quanto previsto dalle disposizioni in vigore che fanno obbligo all’Amministrazione comunale, almeno fino al 30 giugno prossimo, data di entrata in vigore dell’Albo pretorio on line e contestuale abrogazione del cartaceo, di affiggere i propri atti all’Albo pretorio Comunale”. In virtù di ciò è stata ravvisata l’opportunità di riaprire i termini di scadenza dell’avviso pubblico per la manifestazione di interesse in materia di incentivazione alla produzione di energia sul territorio comunale, in esecuzione della delibera di Giunta municipale numero 9 del 15 novembre scorso. I termini sono prorogati sino al 31 marzo prossimo. “L’Amministrazione comunale – ha specificato il sindaco, Gianni Miasi – intende avviare sul proprio territorio un percorso di sensibilizzazione per la produzione di energia mediante l’utilizzo di fonti rinnovabili. In questo senso offre il patrocinio gratuito a tutti coloro che presentino un progetto o un’iniziativa in tema di realizzazione di impianti fotovoltaici a beneficio dei privati”. Il progetto dovrà specificare in modo chiaro costi, modalità di finanziamento, tasso di interesse, tecnologie utilizzate e quant’altro possa essere ritenuto utile a beneficio degli utenti. La manifestazione di interesse, corredata del progetto o di relazione contenente l’iniziativa che si intende realizzare, sarebbe dovuta pervenire al protocollo del Comune di Roccalumera entro il 22 febbraio scorso, a pena di esclusione. I termini, però, come detto, sono stati prorogati sino a mercoledì 31 marzo. Sarà una commissione interna, assistita dal Consulente energetico dell’Ente, a valutare le varie manifestazioni di interesse pervenute ed effettuerà la scelta del progetto o l’iniziativa cui attribuire il gratuito patrocinio. “La scelta – viene evidenziato nell’avviso pubblico – sarà effettuata sulla base della fattibilità dell’iniziativa, del grado di coinvolgimento della popolazione e dalla economicità della stessa”.

Leave a Response