Regione. Riforma gestione rifiuti, l’on. Cateno De Luca: “Pronti al confronto”

PALERMO – “In risposta  a chi sostiene, che c’è in atto un tentativo becero e strumentale, per bloccare la riforma della gestione dei rifiuti, dico che non mi tiro indietro sul confronto per fare una riforma sostenibile e applicabile”. Questo è quanto ha dichiarato l’on. Cateno De Luca, alla vigilia della ripresa dei lavori  d’aula, per la continuazione della discussione sul ddl di riforma della gestione dei rifiuti in Sicilia. “Confronto – ha dichiarato l’on.le Cateno de Luca -, che può ripartire immediatamente, se la posizione del Governo Regionale, sulla copertura finanziaria della riforma, che ancora oggi, ai sensi dell’art. 18 del ddl, è a carico dei 390 comuni siciliani, viene rivista. Tuttora, – prosegue De Luca -, l’Assessore Regionale al Bilancio, in Aula, non ha comunicato quali risorse la Regione ha a disposizione per questa riforma. Inoltre, non si comprende come il Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti, che ha origine dal Governo Capodicasa,  e che dal 1999 ad oggi, ha prodotto oltre un miliardo e mezzo di esposizione sia da parte dei Comuni che della Regione stessa, possa conciliarsi con le finalità del presente disegno di legge. Pertanto – ha concluso il parlamentare messinese – oltre al merito della norma che va approfondito articolo per articolo, ritengo che la copertura finanziaria di una norma regionale, non può essere trasferita per legge in capo ai comuni siciliani, condannandoli d’ufficio al dissesto finanziario”.

Leave a Response