Roccalumera. Tentata estorsione, 37enne agli arresti domiciliari

ROCCALUMERA – I carabinieri di Roccalumera, che hanno agito al comando del maresciallo Santo Arcidiacono, al termine di una pressante attività investigativa, hanno arrestato il 37enne Giuseppe Barresi, ritenuto responsabile di tentata estorsione.
Le indagini erano state avviate verso la fine del 2009, quando un commerciante del centro jonico si era rivolto ai militari dell’Arma in quanto un uomo aveva avanzato reiteratamente indebite corresponsioni di piccole somme di denaro, paventando, in caso di rifiuto, ritorsioni anche gravi.
Esaminati tutti gli elementi che erano scaturiti a seguito delle indagini, i carabinieri hanno informato l’Autorità Giudiziaria di Messina che, nel concordare pienamente con le risultanze investigative dei militari della Stazione di Roccalumera, ha emesso un provvedimento di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti dell’uomo.
Secondo quanto accertato nelle indagini, Barresi si sarebbe reso responsabile di due episodi di tentata estorsione nel mese di ottobre del 2009 e nel mese di gennaio 2010, in danno della titolare di un locale pubblico, ubicato nella piazza del piccolo comune rivierasco.
Sempre secondo quanto riportato nel provvedimento, l’uomo avrebbe inoltre reiteratamente richiesto alla vittima una indebita corresponsione di piccole somme di denaro, paventando, in caso di rifiuto una ritorsione e minacciando addirittura l’incendio del locale. Barresi si trova adesso agli arresti domiciliari.

Leave a Response