Regione. L’on. Cateno De Luca sospeso dal gruppo parlamentare dell’Mpa

L’on. Cateno De Luca e’ stato formalmente sospeso oggi dal Gruppo parlamentare del Movimento per le Autonomie.
La decisione segue le recenti prese di posizione espresse in modo autonomo dall’On. De Luca in merito ai disegni di legge sulla “gestione integrata dei rifiuti e bonifica dei siti inquinati” e sulle “norme di riordino del patrimonio edilizio”.
Durante le dichiarazioni di voto sul “Piano Casa” l’On. Cateno de Luca ha comunicato all’Aula le proprie dimissioni da Vice Capogruppo dell’ Mpa, in quanto ha voluto manifestare il proprio convinto dissenso per il mancato accoglimento della sua proposta di rinviare in Commissione Territorio ed Ambiente ed in Commissione Bilancio il Ddl sul riordino degli Ato Rifiuti. “Pur rimanendo nell’ Mpa –  dichiara l’on. Cateno De Luca –  non posso accettare che oltre l’ 80% dei Comuni siciliani vengano per legge dichiarati dissestati. Questo Ddl – continua l’on. De luca – contiene numerose storture di merito, ma la norma che ucciderà i Comuni siciliani è quella transitoria, l’art.18,  che pone a totale carico dei bilanci degli Enti Locali oltre 1 miliardo e mezzo di euro di debiti accumulati dai 27 Ato Rifiuti. Mi batterò fino in fondo – conclude l’on De Luca – per impedire che questo Ddl diventi legge cercando da Parlamentare del gruppo del Mpa, e non da Vice capogruppo di difendere gli interessi della Sicilia e dei Siciliani”.

 

Leave a Response