Messina. Da giugno per auto e camion attraversare lo Stretto costerà di più: introdotto un ticket da aggiungere al prezzo del biglietto

MESSINA – Il sindaco di Messina, Giuseppe Buzzanca, in qualità di commissario per l’emergenza traffico, ha firmato un’ordinanza che introduce per la prima volta un ecopass, cioè un ticket da aggiungere al prezzo del biglietto per l’attraversamento dello Stretto di Messina.
Il provvedimento entrerà in vigore dal prossimo giugno: saranno obbligati a pagare l’ecopass gli automobilisti che utilizzeranno sia le navi dei privati che quelle delle Ferrovie
dovranno pagare 1.50 euro per l’ecopass per la loro auto (2,50 andata e ritorno). Autocarri e bus di linea pagheranno 5 euro (9 andata e ritorno), mentre autotreni e autoarticolati dovranno sborsare 10 euro (18 euro andata e ritorno). Le tariffe saranno applicate su tutte le linee di traffico marittimo. Saranno esentati dagli ecopass tutti i cittadini residenti a Messina e Reggio Calabria.
“Con il ticket – dice Buzzanca – è stato stato fatto perché era una necessità che avvertivamo e consideravamo utile per rendere giustizia ai messinesi che hanno dovuto pagare un costo troppo alto di sangue e viviblità per il passaggio in particolare dei mezzi pesanti in città”. Con questo provvedimento si cercherà soprattutto di disincentivare il passaggio dei mezzi pesanti in città in alcuni orari poiché saranno previsti delle ore in cui si pagherà l’ecopass e altre dove non sarà necessario.

Leave a Response