Taormina. Sabato e domenica l’elezione del Consiglio pastorale parrocchiale

Giuseppe Monaco

TAORMINA – C’è molta attesa per l’elezione del Consiglio Pastorale Parrocchiale indetta dal nuovo parroco di Taormina, don Salvatore Sinitò. E’ la prima volta che la comunità cattolica taorminese si trova impegnata in un’iniziativa del genere. I risultati della “consultazione” si conosceranno domenica sera al termine della messa delle ore 18,00. In questi giorni, intanto, è in corso una sorta di campagna elettorale che, chiaramente, nulla ha a che vedere con altro tipo di iniziative del genere.  Il Consiglio Pastorale è, infatti, l’organo ordinario, supremo e significativo della responsabilità ecclesiale di tutta la comunità. Una volta indetto avrà il compito di programmare e verificare l’azione pastorale della comunità taorminese nel duplice momento di crescita interiore e di missione.  “Secondo lo statuto, il Consiglio –dice padre Sinitò- ha il compito di sviluppare la coscienza dei laici e di tutti i componenti della comunità ma, anche, quello di elaborare un piano pastorale cittadino in una prospettiva di collaborazione unitaria con il fine di armonizzare le diverse iniziative e attività pastorali”.  Appena insediato, tra l’altro, il Consiglio provvederà –secondo quanto annunciato dal parroco- a definire e programmare tutte le feste religiose di carattere popolare dell’anno. “In questa fase –ha precisato don Sanitò- sarà presa in esame la questione della festa di San Pancrazio, il patrono della città. Si dovrà vedere se organizzarla ogni anno in forma solenne o se, com’è avvenuto nel passato, a scadenze programmate, per esempio ogni quattro anni. La ricorrenza, chiaramente, sarà celebrata ogni anno in forma “normale””.  La festa di San Pancrazio, com’è noto, negli ultimi tempi, è stata al centro dell’attenzione non solo della comunità parrocchiale ma dell’intera città, forze politiche ed amministrazione comunale comprese. Lo scorso 9 luglio, dopo oltre sette anni d’attesa, fu possibile organizzare la manifestazione religiosa, in forma solenne e spettacolare,  recuperando le tradizioni cittadine. La città, in quell’occasione, rispose con grande slancio. Alla solenne processione del simulacro del santo parteciperanno non meno di tremila persone, segno che la devozione dei taorminesi per il loro patrono è notevole. Va registrato, tra l’altro, che la festa, particolarmente solenne e spettacolare, suscitò grande curiosità ed interesse nelle migliaia di turisti che in quel periodo si trovavano a Taormina per un più o meno lungo periodo di vacanza e relax. Al di la delle curiosità e degli aneddoti, comunque, la creazione del Consiglio pastorale, tramite vere e proprie consultazioni su base democratica può rappresentare per Taormina un momento di aggregazione all’interno della realtà cristiana cittadina.
I rappresentanti del Consiglio Pastorale Parrocchiale saranno eletti secondo la seguente procedura. Membri di diritto sono: presidente Padre Sinitò; il direttore della Casa Salesiana; la madre superiora delle Figlie del Divino Zelo; la madre superiora delle Suore Francescane e il superiore dei Maristi. Gli altri membri saranno scelti tra questi candidati: per i Ministri straordinari della Comunione: Francesco Muscolino, Mariella Puglisi e Suor Laura Adorante; per i catechisti: Gianluca Raneri, Flavia Spadaro e Martina Napoli; per i Commercianti e albergatori: Livio Sferra, Pancrazio Parisi e Cristina Moschella; per i giovani: Alessandro Ricca, Paolo Restuccia e Giulia Pintaudi; per gli anziani: Alessandro Faranda e Rocco Alfredo Lo Coco; per le famiglie: Marco e Michela Caudo, Rosario e Angela Russo. Prevista anche la nomina nel Consiglio dei responsabili delle varie chiese. Per S. Domenica: Pietro Catanese, Domenica Cicala in Auteri e Giancarlo Laganà; per la chiesa della Madonna del Rosario (Villagonia): Simone Mainardi; per S. Pancrazio: Nanda Cannizzaro, Tino Bambara e Giuseppe Siligato; per S. Caterina: Pina D’Arienzo, Carmela D’Agostino e Grazia Savoca; per S. Antonio Abate: Jessica Carnazza, Pia Previti e Concetta Timeo; per la chiesa di S. Pietro: Piero Benigni, Laura Mendolia e Gianluca Valastro.; per la chiesa del Santuario della Madonna della Rocca: Michele Cannavò, Silvana Martines e Genoveffa Chiarello.

Leave a Response