Messina. Sequestrati dalla GdF 1.000 capi d’abbigliamento contraffatti realizzati in Cina, tra cui 400 paia di scarpe della ”Nike”

MESSINA – La Compagnia della Guardia di Finanza di Messina, in due distinte operazioni, ha sottoposto a sequestro circa 1.000 tra capi di abbigliamento e scarpe recanti i marchi di alcune tra le più note case a livello mondiale.
I Finanzieri, nei giorni scorsi, dapprima hanno provveduto al controllo su strada del messinese C.S., di anni 49, procedendo all’ispezione dell’autovettura sulla quale viaggiava e ddi un furgone. All’interno dei veicoli le Fiamme Gialle hanno rinvenuto quasi 400 tra scarpe, jeans e maglieria varia, tutti riportanti i “loghi” delle più importanti case di moda presenti sul mercato e richiesti in gran parte dalla clientela più giovanile.
Successivamente, sempre durante un controllo su strada, hanno proceduto all’ispezione di un furgone condotto da due extracomunitari di origine maghrebina, M.E.H., di anni 34, e K.B., di anni 36, entrambi residenti a Catania. L’attività ispettiva ha permesso di sequestrare 600 paia di scarpe della multinazionale “Nike” abilmente contraffatte provenienti dalla Cina, probabilmente destinate al mercato messinese.
Tutti i capi di abbigliamento sequestrati, provenienti dalla Cina, non erano accompagnati da alcun documento di trasporto e gli scatoloni all’interno dei quali sono stati rinvenuti riportavano nomi di fantasia con lo scopo di rendere meno agevole l’identificazione dei destinatari. La merce, una volta immessa sul florido mercato del falso d’autore, avrebbe fruttato quasi 70.000 euro. I tre sono stati denunciati a piede libero all’Ag., con relativa evasione fiscale e danno all’economia legale.

Leave a Response