Messina. Giovane 29enne in manette: era alla guida di un vespino rubato ben 8 anni fa a Giardini Naxos. Altre persone in carcere per reati vari

MESSINA – I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Messina Sud hanno invece arrestato un giovane sorpreso alla guida di una Vespa 50 sprovvista di targa. A finire nei guai Carmelo Carrolo, 29 anni, abitante a Messina. Il vespino, a conclusione di un controlo del numero del telaio, è risultato rubato  a Giardini Naxos ben otto anni fa.

I carabinieri della Compagnia di Messina Sud hanno arrestato Paolo Settimo, 27 anni, nato a Messina, su disposizione della della Procura della Repubblica del Tribunale di Messina.
Secondo quanto riportato nel provvedimento il giovane deve scontare una pena definitiva ad un anno, sei mesi e quattordici giorni di reclusione perché riconosciuto colpevole dei reati di detenzione fini spaccio sostanze stupefacenti e furto aggravato concorso.
I militari dell’Arma della Compagnia di Messina Sud hanno tratto in arresto per evasione, Consuelo Magazzù, 37 anni, nata a Messina, che si trovava agli arresti domiciliari in Calabria,a S. Alessio d’Aspromonte, presso una comunità del luogo, come disposto nella sentenza emessa dalla Corte d’Appello di Messina. La donna è stata bloccata in una strada del centro di Messina mentre si trovava a bordo di uno scooter.
I carabinieri della Compagnia di Messina Centro hanno arrestato Francesco Parisi, 24 anni,  e Lorenzo Cattareggia, 48 anni, entrambi di Messina, perché ritenuti di furto aggravato. I due sono stati bloccati da una pattuglia dei carabinieridopo che avevano caricato su un furgone ben quattro ante, che erano state precedentemente asportate all’interno di un’abitazione in ristrutturazione in via Pietro Castelli.
Infine, i carabinieri della Compagnia di Milazzo, nell’ambito di una mirata attività per il contrasto dello smercio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato un minore del luogo in quanto trovato in possesso di “hashish” e “marijuana”. Ad essere ”pizzicato” un 17enne milazzese, A seguito di una perquisizione personale è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente ed in particolare di circa 10 grammi di “hashish” e tre grammi di “marijuana”.
Stante la flagranza di reato, il 17enne è stato arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e trasferito al centro di prima accoglienza di Messina.

Leave a Response