Furci Siculo. Da domani parcheggio a pagamento sulla centrale IV Novembre e in via Caio Duilio

FURCI SICULO –   Sarà attivato con decorrenza immediata, da domani luned’, il parcheggio a pagamento sulla centrale via IV Novembre (la Ss 114) e in via Caio Duilio. In entrambe le strade, le strisce blu sono posizionate lato mare. Lungo la Ss 114 il provvedimento riguarda il tratto compreso tra l’intersezione con via Caio Duilio e via Interdonato; in via Caio Duilio, invece, dall’intersezione con la via torrente Pagliara all’intersezione con la via IV Novembre. Si rimette ordine, così, sulla principale arteria cittadina e, soprattutto, si fa chiarezza con gli utenti, da tempo disorientati. Vi erano le strisce blu e gli apposti segnali verticali ma non si trovavano i «gratta e sosta» e non si capiva se il parcheggio fosse, o meno, a pagamento e se, lasciando l’auto in quei luoghi, si incorreva in qualche sanzione. L’ordinanza – firmata dal sindaco Bruno Parisi – con la quale viene riattivato il servizio, disciplina orari e tariffe (rimaste invariate). Fino al 30 giugno, si pagherà dalle 8 alle 13 e dalle 15 alle 20 di tutti i giorni feriali e solo dalle 8 alle 13 nei giorni festivi e domenicali. Dal 1° luglio al 31 agosto, la sosta a pagamento è prevista dalle 8 alle 13 e dalle 16 alle 21 di tutti i giorni, festivi compresi. Gli stalli sono complessivamente 70. Per ogni ora di sosta, gli utenti pagheranno 60 centesimi. La tariffa minima è di 30 centesimi per 30 minuti. Il costo si abbassa a un euro se la sosta sarà di 2 ore. Per l’intera giornata, ci vorranno 5 euro. A controllare saranno i vigili urbani, sotto le direttive del neocomandante, Mimmo Centorrino. Per i trasgressori, saranno applicate le sanzioni previste dal Codice della strada. I proprietari delle auto sprovviste di «gratta e sosta» saranno sanzionate con una contravvenzione di 23 euro. «L’iniziativa, che è della Giunta – ha spiegato l’assessore alla Viabilità, Francesco Foti – è stata sollecitata dal nuovo comandante dei vigili urbani. Va sottolineato – ha aggiunto – che Centorrino sta facendo un ottimo lavoro, dando un’impronta diversa al servizio dettata dal fatto che viene da una realtà più complessa, quale è quella di Santa Teresa. Il tutto, a fronte di una squadra insufficiente, considerato che di recente sono andati in pensione due vigili effettivi. Al momento – conclude Foti –  Centorrino può contare su 2 vigili effettivi e 5 ausiliari, che contiamo quanto prima di portare a 7».

 

Leave a Response