Messina. Avviato il ”Piano speditivo” per l’allertamento della popolazione da rischio idrogeologico

MESSINA – Per assicurare le condizioni di sicurezza delle zone colpite dall’alluvione dell’1° ottobre, è stato varato il piano speditivo per l’allertamento e l’informazione della popolazione per rischio idrogeologico. I dettagli del programma, approvato nella riunione del 17 gennaio ed adottato con disposizione del soggetto attuatore nelle giornata di ieri, sono stati illustrati stamani a palazzo Zanca, dal sindaco on. Giuseppe Buzzanca, soggetto attuatore, e dall’arch. Paolo Blandina, responsabile del coordinamento della Protezione Civile regionale per l’emergenza alluvione. Dopo i test di configurazione del sistema di allarme, messo a punto per allertare la popolazione in caso di necessità, da domani il piano entrerà a sistema e potrà essere attivato da postazione remota, attraverso il sistema Gsm che darà il consenso alle otto sirene elettroniche poste a Giampilieri superiore, Altolia, Molino, Scaletta Zanclea, Itala, Pezzolo, Briga superiore e Ponte Schiavo. Il sistema proposto è rivolto alla popolazione residente nei centri abitati, in zona “a” (aree verdi), indicate quali aree che non sono state interessate da dissesti, e per le quali non sussistono evidenti condizioni di pericolo geomorfologico e/o idraulico. Il piano di emergenza sarà divulgato con specifici corsi sulla sicurezza e sulle modalità di comportamento, da adottare in caso di condizioni critiche e reso accessibile con depliant. Sabato 23 è previsto nella mattina un test operativo per verificare sul campo il sistema.

Leave a Response