Allerta telefonica nei Comuni dell’Unione delle Valli joniche, Furci e Roccalumera inaugurano il servizio

Sono stati i Comuni di Roccalumera e Furci Siculo ad inaugurare il sistema di allerta attraverso il servizio di comunicazione telefonica in tempo reale con i cittadini, voluto dall’Unione delle Valli joniche dei peloritani. Ben 960 chiamate al secondo e 36mila sms in un’ora. Un messaggio che potrà raggiungere in contemporanea le migliaia di residenti nel territorio dell’Ente locale, che vede consorziati dodici Comuni del comprensorio, da Roccalumera a S. Alessio Siculo. Il sistema potrà essere utilizzato in caso di calamità, ma anche per comunicazioni di servizio e per specifici quartieri cittadini. Dell’entrata in funzione del servizio sono stati informati i cittadini proprio con la prima telefonata dei sindaci di Furci, Bruno Parisi e Roccalumera, Gianni Miasi. E’ stato spiegato loro che i messaggi audio conterranno informazioni riguardanti avvisi meteo, avvisi della Protezione civile, interruzione di pubblici servizi, viabilità, manifestazioni comunali e così via. Il servizio, che costerà 600 euro l’anno (a carico dell’ente sovra comunale), tra pochi giorni verrà esteso al resto dei comuni membri dell’Unione. Chi volesse usufruire del servizio attraverso il cellulare, dovrà recarsi in municipio e lasciare il proprio recapito telefonico.

Leave a Response