Alluvione. Architetti e ingegneri di Messina ascoltati alla Camera in Commissione Ambiente e Territorio

Si è tenuta, nella VIII Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati, presieduta dall’ on. Angelo Alessandri, l’audizione dei rappresentanti degli Ordini professionali di Messina (ingegneri e architetti) e dell’Ordine regionale dei Geologi , riguardo gli eventi alluvionali che hanno colpito la zona ionica del messinese lo scorso 1° ottobre.
Erano presenti i deputati messinesi, on. Germanà, promotore dell’iniziativa, e l’ on.  Garofalo.  L’ Ordine degli Ingegneri di Messina era rappresentato dall’ ing. Trovato e dall’ ing. Marino, l’ Ordine degli Architetti, dall’ arch. Montalto e dall’ arch. Fulci, l’Ordine regionale dei Geologi, dal dott. Graziano, dal dott. Pinizzotto e dal dott. Privitera.
I rappresentanti dei professionisti, hanno avuto modo di esporre l’attività svolta sui luoghi colpiti dall’alluvione ed il ruolo che gli stessi continuano a ricoprire nella fase post-emergenza.
Si è inoltre accennato alla mancanza di recepimento della L. 183/89 – difesa del suolo – da parte della Regione Siciliana, legge che, se recepita, avrebbe consentito l’istituzione dell’ Autorità di Bacino, organo indispensabile per una corretta gestione e monitoraggio del territorio e che avrebbe potuto avere, così come avviene in tutta Italia, un ruolo unico di  programmazione e pianificazione  degli interventi a difesa del suolo e prevenzione delle frane e delle esondazioni dei torrenti .
Nel corso dell’audizione si è così evidenziata la sovrapposizione di competenze tra i vari enti istituzionali che hanno ruoli di responsabilità nella messa in sicurezza delle aree in dissesto e che è stata anche causa dei  ritardi nella progettazione degli interventi per la messa in sicurezza delle aree colpite dall’ alluvione .
E’ stata accolta favorevolmente la proposta dell’ on. Germanà sulla opportunità di definire un  protocollo d’intesa Stato-Regione al fine di istituire una cabina di regia con lo scopo di coinvolgere le professionalità messinesi, che fin dalle prime ore si sono impegnate volontariamente sui luoghi, per una corretta programmazione degli interventi sul territorio.
“Tra i consulenti nominati dal commissario delegato  Raffaele Lombardo – ha aggiunto l’on. Germanà – spicca il mancato coinvolgimento di professionalità locali, tra coloro che stanno redigendo i piani di messa in sicurezza; non riconoscendo in tal senso l’impegno profuso da oltre quattrocento professionisti impegnati sui luoghi”.

Leave a Response