Taormina. Il capogruppo del Mpa alla Provincia, Cerreti, sollecita chiarimenti sugli immobili di via Fazzello

MESSINA – Durante la seduta di stamane della II Commissione Consiliare della Provincia Regionale, è emersa dai vari consiglieri provinciale la necessità di una programmazione seria in merito all’utilizzo o alla vendita delle diverse strutture patrimoniali, da troppi anni abbandonate a se stesse senza una convincente linea programmatica per un loro eventuale riutilizzo.
“Emblema del disastro gestionale dei beni patrimoniali provinciali degli ultimi 15 anni – spiega il capogruppo dell’Mpa Roberto Cerreti – sono gli appartamenti di via Fazzello a Taormina, costati all’Ente diversi centinaia di milioni di lire e undici anni di inutilizzo per ristrutturazione, con il risultato dell’inutilizzabilità degli stessi, in quanto non consentendo l’accesso alla struttura da parte dei portatori di handicap, non corrispondono ai parametri previsti dalla legge per l’uso pubblico. Inaccettabile – continua Cerreti – anche il continuo rinvio con variazione delle ipotesi progettuali in merito alla situazione delle strutture alberghiere di proprietà dell’Ente, che trova nell’ex hotel Riviera lo sciagurato esempio di Amministrazioni che non hanno saputo mettere a frutto una delle strutture alberghiere e delle risorse patrimoniali pubbliche più imponenti del territorio messinese, che purtroppo hanno rappresentato con la propria storia solo un momento di arricchimento per i professionisti che hanno seguito le vicende legali inerenti il maestoso immobile, piuttosto che un serio investimento per una Città ed un territorio che da troppi anni attendono risposte dalla gestione politica ed amministrativa della Cosa Pubblica”.
Oggi al presidente della 2^ commissione consiliare della Provincia regionale, competente in materia di bilancio e patrimonio, sono state presentate richieste inerenti l’analisi e la programmazione sull’utilizzo o la vendita degli appartamenti di via Fazzello di Taormina e delle Strutture alberghiere di proprietà della Provincia regionale sottoscritte dai consiglieri provinciali Cerreti, Parisi, Miracula, Saya, Bonfiglio, Mazzeo, Summa, Palermo e Miano.

Leave a Response