S. Teresa. Frazione Misserio, gli amministratori si tassano per animare le festività natalizie

S. TERESA – Le ristrettezze del Bilancio non hanno impedito agli amministratori comunali di S. Teresa di Riva di offrire un Natale diverso agli abitanti della popolosa frazione di Misserio, troppo spesso dimenticata e lasciata ai margini di eventi e manifestazioni di rilievo. Senza soldi in cassa gli amministratori hanno infatti scelto di autotassarsi devolvendo le loro indennità per l’organizzazione di alcuni appuntamenti, in favore soprattutto di anziani e bambini. A fare da collante tra cittadini e politici un comitato presieduto dal consigliere comunale Vittorio Chillemi e da Santino Veri, che si è prodigato sin dai primi giorni di dicembre per regalare ai bambini, ai giovani e agli anziani della frazione un Natale sereno. Misserio è stata abbellita con un impianto di luminarie che ha creato una cornice di festa. Inoltre tutti i giovani si sono dati da fare per addobbare un grande albero nella piazza centrale e si sono dati appuntamento il 24 dicembre per dar vita al tradizionale falò. Si chiude il 5 gennaio con una serata di degustazione di prodotti tipici, musica e balli in piazza S. Vito. A Misserio non sono mancati gli amministratori, con in testa il sindaco Alberto Morabito, accompagnato dagli assessori Gianandrea Agnoni, Paola Rifatto, Pippo Lombardo e Natale Rigano. Per il comitato si è trattato di un ottimo inizio per dare finalmente una inversione di tendenza ad un paese troppo spesso diviso e animato da contrasti.

Leave a Response