Regione Sicilia. Nominata da Lombardo la nuova Giunta. Rimangono fuori i lealisti del Pdl: il messinese Beninati e Milone

PALERMO – Il presidente della Regione, Raffaele Lombardo, ha nominato questa sera il nuovo governo regionale. Sono stati confermati quasi tutti gli assessori; rimangono fuori i lealisti del Pdl, il messinese Nino Beninati e Mario Milone che, rispettivamente, avevano la delega ai Lavori pubblici e al Territorio e ambiente. Gli subentrano Pier Carmelo Russo, segretario della presidenza della Regione, e l’economista Mario Centorrino, docente di economia all’Università di Messina, considerato in quota al Pd. Confermato Gaetano Armao, avvocato amministrativista. Riconfermati gli altri quattro tecnici: Massimo Russo, Caterina Chinnici, Gaetano Armao e Marco Venturi e gli assessori politici: Luigi Gentile, Nino Strano, Michele Cimino e Titti Bufardeci, assieme a Lino Leanza e Roberto Di Mauro.  Il rimpasto in Giunta è arrivato a conclusione di una lunga ”meditazione” di Lombardo che alla fine e senza indugi ha firmato il decreto di revoca degli incarichi degli assessori indesiderati e nominato i nuovi.

Leave a Response