Messina. Da domani a Giampilieri rientrano i primi sfollati dell’alluvione. In molti però preferiscono rimanere negli alberghi

MESSINA – I primi 300 sfollati le cui abitazioni ricadono nelle zone classificate ”verdi”  (non a rischio) dal piano della Protezione civile, potranno tornare da domani, martedì 22, nelle loro case a Giampilieri Superiore. Lo annunciato il sindaco di Messina, Giuseppe Buzzanca, durante l’incontro con gli sfollati dell’alluvione del 1° ottobre scorso. Molti di loro però hanno deciso di rimanere negli alberghi in ”attesa – hanno detto – che venga messa in sicurezza la montagna”. E in effetti non si capisce bene il perchè della decisione di far tornare nella zona dell’alluvione la gente, quando ancora persiste – e lo dicono gli stessi sfollati – il potenziale pericolo di frane, poiché che la montagna che ha provocato il finimondo non è stata ancora messa in sicurezza. A meno che dalle indagini idrogeologiche sia emerso che non esiste più nessun pericolo. Sarebbe interessante e rassicurante sapere sulla base di quali riscontri è stato emanato il provvedimento di rientro.

Leave a Response