Nizza. Domani l’atteso confronto amministratori-commercianti sul nuovo piano viabilità

NIZZA DI SICILIA c.casp) – Il sindaco, Giuseppe Di Tommaso, ha accolto la richiesta del difensore civico, Alfio Grasso, in merito alla convocazione di un incontro pubblico per discutere una serie di proposte e correttivi al nuovo piano viabilità. La riunione è stata fissata per domani alle 18, nell’aula consiliare del Comune. Sono invitati i cittadini, le forze politiche, sociali, imprenditoriali, artigiane, commerciali e le associazioni. L’argomento, inoltre, in seguito all’istanza del gruppo di minoranza, è stato posto all’ordine del giorno della seduta di Consiglio comunale convocata dal presidente, Carmelo Rasconà, per martedì prossimo alle 18. 30. Il dibattito è aperto. Intanto al piano varato lo scorso tre dicembre sono state apportate alcune modifiche: lungo la via Cavour è stato istituito il senso unico di marcia nella direzione mare – monte. Divieto di sosta ambo i lati in via Mazzini (nel tratto compreso tra la via Garibaldi e la via Marina). Stesso provvedimento in via Regione Siciliana, nell’area adiacente la scuola elementare compreso tra i numeri civici 27 – 31. In questo caso il divieto di sosta ambo i lati si è reso necessario per consentire allo scuolabus di accedere al plesso. In via Comandante Todaro, dalla Galleria Comunale e fino all’intersezione tra la via Vittorio Veneto e la via Artipo, è stato fissato il limite massimo di velocità di 30 chilometri orari ed è stato eliminato l’obbligo dello stop lungo la via Vittorio Veneto all’intersezione con la via Artipo. Contestualmente è stato istituito l’obbligo di stop per i flussi viari che percorrono la Via Artipo (nella parte a monte di via Umberto I) in entrambe le direzioni di marcia. I commercianti dal canto loro presenteranno al sindaco Di Tommaso una raccolta di firme ed evidenzieranno le loro perplessità sul nuovo piano viario. Le istanze saranno ufficializzate durante l’incontro, che sarà anticipato da una riunione delle forze produttive del paese, fissata per questa sera. Il primo cittadino, ormai è noto, non sembra intenzionato a fare marcia indietro. Ciò nonostante si è detto disponibile al confronto ed a migliorare il provvedimento che ha radicalmente rivoluzionato le abitudini viarie dei cittadini di Nizza e del comprensorio con l’istituzione del senso unico in un ampio tratto della Statale 114 in direzione Messina e nella parallela via Regione Sicilia (in direzione Catania).

Leave a Response