Graniti. Aveva rubato un ciclomotore chiedendo il ”pizzo” al proprietario manette per un 24enne accusato di tentata estorsione

GRANITI – Prosegue con incisività l’azione di prevenzione e di contrasto dei reati predisposta dai carabinieri della Compagnia di Taormina che hanno intensificato i servizi di prevenzione su tutto il territorio di competenza, integrando i servizi esterni con ulteriori pattuglie a tutela della sicurezza personale e patrimoniale dei cittadini.
A Graniti, piccolo Comune della Valle Alcantara, i carabinieri della locale stazione con la collaborazione dei militari del Nucleo operativo della Compagnia di Taormina hanno arrestato per tentata estorsione Francesco Florio, 24 anni. I militari dell’Arma hanno così sventato un tentativo di estorsione ai danni di un cittadino del luogo cui era stato rubato nel mese di febbraio 2009 il ciclomotore, e per la cui restituzione si era adoperato un soggetto che aveva richiesto alla vittima ben 500 euro per la buona riuscita dell’operazione.
Le indagini dei carabinieri, avviate a seguito del furto del ciclomotore, hanno consentito di svelare il tentativo di estorsione, smascherando il malfattore ed impedendo che di fatto la giovane vittima dovesse pagare ben 500 euro per la restituzione di un bene di sua proprietà.
A seguito dell’attività investigativa condotta dai Carabinieri della Compagnia di Taormina, l’A.G. messinese nel condividere pienamente le risultanze investigative emerse in relazione ai fatti accaduti, ha emesso nella giornata di ieri un’ordinanza di custodia cautelare che ha consentito di assicurare alla Giustizi il 24enne che è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Leave a Response