Alì Terme. Meeting della Banca del tempo sul riutilizzo di prodotti alimentari, oggetti e indumenti

ALI’ TERME – Riconvertire, riutilizzare, riciclare. “E’ tempo di recupero”. Questo il titolo della manifestazione organizzata dall’associazione Banca del tempo nei locali dell’oratorio salesiano “Madre Morano”, all’interno dell’Istituto Maria ausiliatrice. Tanti gli esempi pratici sulla riutilizzazione di molti oggetti e alimenti: un modo pratico – hanno ribadito i promotori della serata – per  aiutare il nostro pianeta. “Cose semplici, legate a gesti che accompagnano la nostra quotidianità – spiega Nina Di Nuzzo, presidente della Banca del Tempo di Alì Terme – che spesso i nostri nonni facevano per necessità, in quanto non potevano permettersi di sprecare nulla. Ed è così che il pane duro diventa bruschetta e che un pantalone sgualcito si trasforma in un gilet”. Gli esempi sono tanti e continuano con “l’olio fritto che rimane in cucina e che – evidenzia Nina Di Nuzzo – non va assolutamente buttato via. Abbiamo fatto comprendere che può diventare un buon sapone”. Contestualmente si è parlato di acquisti equi e solidali. Sul tema ha relazionato in modo dettagliato la dottoressa Serena Bonura, evidenziando l’importanza della correlazione tra il prodotto da consumare e il territorio in cui viviamo. I lavori sono stati introdotti dal sindaco della cittadina termale, Lorenzo Grasso e dal consigliere provinciale Nino Muscarello.

Leave a Response