Sviluppo. Al via gli aiuti comunitari per le imprese nuove, giovanili e femminili

MESSINA – Lunedi 14 dicembre alle ore 16.00, presso la Camera di Commercio di Messina, l’assessore regionale all’Industria, Marco Venturi e il Presidente della Camera di Commercio Nino Messina, presentano il bando per l’accesso alle agevolazioni relativo all’art. 2 della  legge regionale 23 del 2008, a valere sull’asse 5 del P.O. FESR 2007/2013.
L’art 2 prevede un importante sistema di aiuti per promuovere, in particolare, la nascita e lo sviluppo di nuove imprese e per sostenere l’imprenditoria giovanile e femminile. Per questa misura sono stati stanziati 53 milioni di euro e il bando sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana nei prossimi giorni. Sviluppo Italia Sicilia, Gestore Concessionario, coordinerà le richieste per le agevolazioni. La domanda per accedere a queste misure dovrà essere compilata on line attraverso il portale http:// agevolazionimprese.regione.sicilia.it con il sistema Sigfi .
I progetti devono prevedere un programma di investimenti che comporti spese non inferiori a 50.000 euro ed il valore massimo dell’agevolazione concedibile è 1.500.000 euro.  Le imprese ammissibili,  micro, piccole o medie devono appartenere ad una delle seguenti categorie: imprese nuove: imprese costituite da non oltre 5 anni, e non operanti negli ultimi 3. Imprese giovanili: imprese individuali, società di persone, società di capitali e società cooperative il cui titolare o la cui maggioranza, sia numerica che di quote di capitale, sia formata da giovani che non abbiano ancora compiuto 36 anni ed in cui l’organo amministrativo presenti la stessa maggioranza. Imprese femminili: imprese individuali, società di persone, società di capitali e società cooperative il cui titolare o la cui maggioranza, sia numerica che di quote di capitale, sia formata da donne ed in cui l’organo amministrativo presenti la stessa maggioranza.

Leave a Response