S. Teresa di Riva. Villa Ragno, al via in primavera lavori per 500mila euro

S. TERESA DI RIVA – Villa Ragno cambierà presto look. E dalla prossima primavera, oltre che dalla centrale via Francesco Crispi (la Statale 114), potrà essere fruita anche dal lungomare. L’edificio, trasformato dal Comune in “Palazzo della cultura”, aspira adesso a diventare un polmone verde nel cuore della città grazie ad un finanziamento di 500mila euro per la sistemazione del giardino. Un ampio appezzamento di terra che dal fabbricato si affaccia sul mare, con una suggestiva immagine della Calabria a fare da sfondo. “Il mosaico dell’imponente struttura – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Garufi – si arricchirà di un nuovo tassello, che non sarà puramente decorativo. Il giardino dovrà diventare, in particolare nei mesi estivi, il cuore pulsante del centro cittadino. Con la somma che ci è stata erogata – aggiunge Garufi – riusciremo, tra l’altro, a rendere dignitosa l’area antistante Villa Ragno, dove sorge il parco giochi per bambini. Questa è la nostra nuova scommessa, che fa seguito a quella già vinta dall’amministrazione nel momento in cui il Palazzo è divenuto il salotto culturale del comprensorio jonico”. Il mezzo milione di euro di finanziamento era stato chiesto al Cipe, circa un anno e mezzo addietro, dal sindaco, Alberto Morabito. I lavori avranno inizio in primavera. “Già a partire dalla prossima estate – annuncia l’assessore Garufi – il giardino di Villa Ragno diventerà il punto di raccolta di incontri culturali, a completamento di quell’attività che già da tempo viene svolta costantemente dal Comune santateresino in quel palazzo durante la stagione invernale. Un progetto importante – conclude l’assessore – nell’ambito della crescita e dello sviluppo del nostro Comune. E non solo, considerato che S. Teresa, in quei locali, oltre ad ospitare la biblioteca comunale accoglie iniziative culturali di spessore, che richiamano anche studenti e persone dei centri vicini”.

Leave a Response