Alì, la maggioranza chiede le dimissioni del presidente del Consiglio

ALI’ c.casp) – Si acuisce lo scontro tra il presidente del Consiglio comunale, Pietro Fiumara e il sindaco, Carmelo Satta, ormai privo della maggioranza all’interno dell’assemblea. In aula si è registrato il terzo stop al revisore dei conti (adesso si paventa l’invio di un commissario dalla Regione) accompagnato da una dichiarazione al vetriolo del presidente Fiumara all’indirizzo dell’amministrazione, che non lascia margini a dubbi sulla sua posizione e sui rapporti che intercorrono con il primo cittadino. Il presidente ha evidenziato “la mancanza di risultati concreti e di miglioramenti rispetto al programma elettorale. Ed essendo venuti meno i risultati sperati – ha sbottato – non ritengo più vincolante quel patto sottoscritto in campagna elettorale con gli aliesi, compresa la parte inerente la rinuncia all’indennità di funzione”, confermata anche nella seduta di insediamento del nuovo consesso. “D’altro canto – spiega Fiumara – le feste agli anziani si possono fare, così come accadeva con le precedenti amministrazioni, senza rinunciare all’indennità di carica”. Si consuma così un divorzio che era iniziato nei mesi scorsi, in seguito alla mancata adesione di Alì all’Unione dei Comuni della Valle del Nisi ed alla fuoriuscita da quella delle “Valli joniche e dei peloritani”, che adesso Fiumara considera un errore. “Allora – sostiene – si è votato in fretta e senza valutare bene il nuovo soggetto politico che poi è nato con un anno di ritardo”. Perentoria la replica della maggioranza che, attraverso il capogruppo Pasquale Rosani, ha chiesto “le dimissioni di Pietro Fiumara dalla carica di presidente del Consiglio.  “I consiglieri di maggioranza – ha detto Rosani – non si riconoscono più in quel presidente eletto all’atto dell’insediamento”. Ma Fiumara appare deciso. Ed annuncia che continuerà a svolgere il suo ruolo di controllo sull’operato del sindaco e della giunta. I nervi restano tesi, in attesa di chiarimenti sempre più improbabili.

Leave a Response