Messina. Parcheggi al Policlinico, rettore e dg condividono il progetto

MESSINA – Il rettore dell’Università di Messina, Francesco Tomasello e il direttore generale Giuseppe Pecoraro hanno pienamente condiviso l’intendimento di disciplinare gli accessi di autoveicoli e il loro parcheggio nell’ambito del Policlinico. La situazione aveva raggiunto livelli insostenibili di vivibilità e rischiava di superare i limiti di sicurezza per il flusso delle ambulanze e dei mezzi di soccorso. Non sarebbe possibile sostenere una difesa ad oltranza di un degrado ancor più grave in un complesso dedicato agli studi e all’assistenza sanitaria. E’da considerare, altresì, ineluttabile la necessità di un contingentamento dei posti auto, considerato l’alto numero dei fruitori interni rispetto agli spazi disponibili. Ciò stabilito, rettore e direttore generale hanno convenuto che debbono essere contemperate le esigenze dell’Azienda e dell’Università assumendo una serie di determinazioni. Innanzi tutto viene garantito l’abbonamento a tutti i dipendenti dell’Azienda e dell’Università e 200 posti auto saranno riservati a specializzandi, dottorandi e assegnisti, alle medesime condizioni per tutti. I maggiori introiti per la società concessionaria saranno finalizzati alla riduzione del costo orario per tutti gli altri utenti. Saranno potenziati i servizi navetta per gli utenti e per gli studenti che già usufruiscono del trasporto gratuito con il tram. Saranno inoltre garantiti gli accessi per docenti esterni e agli ospiti della Facoltà e dell’Università. Università ed Azienda hanno esaminato l’ opportunità di realizzare in tempi brevi, su progetto già redatto, l’anello viario tra la Torre Biologica e la Mensa che consentirebbe una maggiore fluidità veicolare e la creazione di altri 250 posti auto. Il rettore ha espresso viva soddisfazione per l’intesa raggiunta che assicura il rispetto delle esigenze istituzionali dell’Università.

Leave a Response