Roccalumera. Ennesimo atto vandalico in piazza Madonna della Catena. Il sindaco Miasi: “Presto in funzione la videosorveglianza dell’area”

ROCCALUMERA – Da “salotto buono” della cittadina a pessimo esempio di degrado nel giro di poco più di anno. È la storia di piazza della Madonna della Catena inaugurata, dopo un’attesa lunga 60 anni, nella primavera del 2008 e divenuta in poco tempo principale obiettivo di vandali e ragazzini maleducati. L’ultimo episodio risale alla notte tra lunedì e martedì. Presi di mira i lampioni, gli impianti idrici e elettrici, i cestini per i rifiuti, le panchine. Danni che vanno a sommarsi a quelli registratisi nei mesi scorsi e che oggi offrono un quadro sconfortante. Persino dell’erba verde che poco tempo fa caratterizzava le aiuole non rimane che un ricordo sbiadito. Ieri mattina, alcuni consiglieri di minoranza si sono recati nello slargo che sorge sulla via principale del paese al fianco della chiesa della Madonna della Catena. “La situazione è sconfortante – spiega il consigliere Carmelo Spadaro –, chiediamo che l’Amministrazione intervenga per porre un freno a questi episodi che danneggiano l’immagine del paese. Gli stessi ragazzi dell’associazione “Baglio Ficara”, che ogni anno si occupa della realizzazione di un presepe in questa piazza, sono preoccupati perché temono che il loro lavoro e i loro sforzi possano essere vanificati dai vandali. Occorrono più controlli”, conclude Spadaro. “La ricreazione è finita – assicura il sindaco Gianni Miasi, da noi contattato – non tollereremo più simili episodi. Sono convinto che più che di vandali la colpa sia di quei ragazzini che hanno scambiato la piazza per un campo di calcio. Ad ogni modo ho già dato disposizioni per la sistemazione dei danni e l’installazione di un nuovo manto erboso, che probabilmente sarà in erba sintetica. Inoltre – conclude il primo cittadino – presto entrerà in funzione un sistema di videosorveglianza dell’area”.

Leave a Response