Messina. La Procura indaga contro ignoti per gli appalti gestiti dal Consorzio autostrade siciliane. ”Spariti” 12 milioni

MESSINA – Il sostituto procuratore di Messina, Vincenzo Cefalo, ha aperto un fascicolo contro ignoti relativo agli appalti del Consorzio autostrade siciliane per verificare la correttezza nella loro gestione. La Procura esaminerà gli atti prodotti dal Consorzio, tranne quelli che risalgono al periodo dell’ex presidente del Cas Patrizia Valenti e dell’ex direttore Olivia Pintabona. Patrizia Valenti, infatti, aveva inviato una memoria alla Procura proprio affinché indagasse sulla gestione degli appalti nei periodi precedenti al suo arrivo.
La Procura sta indagando anche su un ammanco di 12 milioni di euro dalle casse del Cas. Secondo quanto emerso dalle prime indagini, alcuni appalti di manutenzione venivano dati con procedura di somma urgenza anche quando non occorreva.

Leave a Response