L’attentato all’imprenditore Rizzo. A Messina c’è uno smantellamento dei presìdi di solidarietà e legalità

Sciascia diceva che “Cosa Nostra poteva pure permettersi una Commissione parlamentare antimafia”. Diceva questo per spiegare che la forza di contaminazione della mafia era talmente diffusa che nessuna preoccupazione poteva scaturire ai padrini da quella Commissione. E Sciascia aveva ragione. Dopo quello che è successo a Messina (l’avvertimento all’imprenditore Giovanni Rizzo – ndr) possiamo  tristemente copiare e incollare quel ragionamento alla situazione della criminalità dello Stretto. Soltanto chi sa di avere  coperture alte e forti può permettersi  l’audacia di rischiare una strage. Una strage evitata per buona fortuna. Davanti a ciò i rituali della solidarietà pelosa sono insopportabili. Il presidente della Fai, Pippo Scandurra, ripete da anni che a Messina oltre 80% degli imprenditori paga il pizzo. In silenzio. Possibile che davanti a una tale denunzia nessuno abbia mai ritenuto giusto applicare una regola elementare che il presidente regionale degli industriali, Ivan Lo Bello, ha voluto introdurre nella propria associazione. Cioè  l’espulsione dall’organizzazione degli industriali che non denunziano le richieste estorsive. E, parimenti, l’incriminazione degli stessi imprenditori da parte della magistratura. Senza questo semplice passaggio tutto è inutile. Sorprende perciò come l’attento Blandina non abbia,sino ad oggi, riscontrato neppure una reticenza da parte di uno solo dei suoi associati. E’ chiaro che poi, colui che ha il coraggio di chiedere aiuto, essendo caso isolato (in tutti i sensi) diventa facile bersaglio. Ne potremmo credere che nessuno degli associati di Confidustria messinese sia oggetto di attenzione da parte del crimine. Oggi a Messina c’è un clima di abbandono, di estraniamento, di disaggregazione sociale, di  disgregazione e smantellamento dei presìdi di solidarietà e di legalità. In alternativa abbiamo un numero esuberante di parlamentari cittadini in Commissione antimafia. 

Associazione radicale ”Leonardo Sciascia” di Messina 

Leave a Response