Accolta favorevolmente l’iniziativa del Codacons di sottoporre a test antidroga e di cultura assessori e deputati della Regione Sicilia

Nuova iniziativa del segretario nazionale del Codacons, Francesco Tanasi,  che lancia nelle 9 province siciliane  una raccolta firme per chiedere che i  parlamentari dell’Assemblea Regionale Siciliana e i rappresentanti del Governo regionale siano sottoposti   a test antidroga e di cultura generale, è stata accolta con entusiasmo non solo dai cittadini, ma anche dai politici: ” Abbiamo avviato questa raccolta firme – afferma  Tanasi,  – poiché si presume che gli eletti debbano essere la parte più rappresentativa della Sicilia. Appare lecita l’idea di conoscere il loro livello culturale, di “correttezza” ed eventuali abitudini, come l’assunzione di droghe. Quello che ci sorprende positivamente – continua Tanasi – è che a reagire bene alla proposta non siano stati solo i cittadini, ma anche alcuni politici isolani, disponibili all’idea del test e collaborativi in questo senso. Speriamo adesso – conclude Tanasi – che il numero più nutrito possibile di parlamentari decidac di sottoporsi ai test, dimostrando così una reale volontà di essere di buon esempio per i cittadini”.

Leave a Response