Messina. Sciacalli in azione tra gli sfollati dell’alluvione, ci sono anche alcuni avvocati. Il sindaco: comportamento spregevole!

MESSINA – L’allarme sciacalli, quelli della peggiore specie, famelici, che tentano di fare soldi sulle disgrazie della povera gente che lo scorso 1. ottobre ha vissuto il dramma dell’alluviione, viene confermato da alcune segnalazioni. Episodi di sciaccallaggio erano state registrate qualche settimana fa ma si pensava che fossero azioni isolate ed invece il numero tende a salire. L’ultimo caso riguarda gli affitti di molte abitazioni, i cui proprietari negli ultimi giorni hanno alzato i prezzi. «Purtroppo è vero – commenta il sindaco di Messina –;  in molti stanno speculando sulle condizioni di grande difficoltà di questa gente. Avevamo ricevuto già la disponibilità di circa duecento persone che avevano rintracciato autonomamente un alloggio dove trasferirsi ovviamente con il contributo che daremo loro grazie all’ordinanza di Protezione civile. Ma in molti stanno facendo retromarcia proprio perché case che in un primo momento erano state proposte ad un prezzo negli ultimi giorni hanno subito un aumento. È davvero un comportamento spregevole. Per che cosa poi? Per mille euro all’anno in più. Che vergogna». Ma quello legato agli affitti non è l’unico atto di sciacallaggio. Nei giorni scorsi anche alcuni avvocati che si erano presentati negli alberghi, distribuendo il proprio biglietto da visita promettendo facili risarcimenti, sono stati diffidati ed è stato avvertito l’Ordine (alcuni non messinesi) proprio per evitare che tali episodi si moltiplicassero.

Leave a Response