Scaletta Zanclea. Sequestrata un’area di 4000 mq nell’alveo del torrente ”Carnesalata” trasformato in discarica di inerti

SCALETTA ZANCLEA –  Nell’ambito dei servizi di prevenzione e contrasto dei reati in materia ambientale svolti a seguito degli eventi alluvionali del 1. ottobre scorso,  i carabinieri della caserma di Scaletta Zanclea, uno dei centri più devastati dall’alluvione, unitamente a quelli del Nucleo operativo della Compagnia carabinieri di Messina sud e dei Nuclei operativi Ecologici carabinieri di Reggio Calabria e Catania, a seguito di un sopralluogo effettuato lungo il torrente “Carnesalata”, hanno sequestrato di un’area di circa mq. 4000 (quattromila) ricadente nel territorio del comune di Scaletta Zanclea, in quanto è stato riscontrato che, in un tratto, l’alveo originario del torrente era stato ricoperto per buona parte da terra, verosimilmente deposita al fine di allargare una strada che conduce ad una abitazione privata.

Leave a Response