Messina. Sanità, servizio notturno del 118: si mobilitano i sindaci per scongiurarne l’abolizione. Manifestazione di protesta a Palermo

MESSINA – I Gruppi consiliari del Movimento per l’Autonomia alla Provincia Regionale ed al Comune di Messina, insieme ai diversi rappresentanti autonomisti dei Comuni di Ucria, Brolo, Librizzi, Piraino, Gioiosa Marea, Galati Mamertino, Falcone, Oliveri, Mazzara S. Andrea, Furnari, Patti, San Piero Patti, Sinagra, Raccua, Tortorici, Santa Domenica Vittoria, Graniti ed Itala, hanno deciso di sostenere la manifestazione indetta dall’Amministrazione Comunale di Ucria per martedì 10 Novembre a Palermo, all’Assessorato Regionale alla Sanità, con l’obbiettivo di porre rimedio alla sciagurata decisione, nella elaborazione del piano regionale dei servizi del 118, di eliminare il servizio notturno di prima necessità nei comuni di Ucria, Fiumedinisi, S. Domenica Vittoria, Castroreale, Montalbano Elicona, Mistretta e a Messina, nelle frazioni di Gazzi e Castanea .
In tale occasione i rappresentanti Autonomisti, chiederanno all’Assessore dott. Massimo Russo, oltre alla risoluzione delle problematiche inerenti la chiusura del servizio notturno del 118 nei diversi Comuni messinesi, di intervenire immediatamente presso il Presidente della SI.S.E al fine di scongiurare l’ennesimo pericolo dello spostamento di una postazione dirigenziale regionale da Messina , ai comuni di Catania o Palermo.
Inoltre con forza si richiederà l’istituzione  di due punti di P.T.E del 118 nei Comuni di Scaletta  Zanclea e Gioiosa Marea, viste le note criticità nella viabilità che mettono a rischio quotidianamente le popolazioni dei due centri comunali.
Pertanto, unendoci all’invito fatto dagli Amministratori di Ucria, comunichiamo a tutti coloro che vorranno partecipare alla manifestazione, che i pullman partiranno il 10 Novembre da Messina Piazza Duomo alle ore 06.30, dalla piazza centrale di Ucria alle ore 7.00, dallo svincolo autostradale di Oliveri alle 7.00 e dallo svincolo autostradale di Brolo  alle ore 07.15.

 

Leave a Response