Messina. Spaccio di droga, chiesti 36 rinvii a giudizio

MESSINA – Chiesti dal sostituto procuratore della Dda Giuseppe Verzera 36 rinvii a giudizio, per altrettante persone indagate nell’ambito dell’operazione “Officina”, che lo scorso febbraio  aveva portato allo smantellamento di due reti di spacciatori tra Maregrosso e Mili Marina. Le accuse per gli indagati sono, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti e, solo per due di loro, detenzione illegale di armi. L’attenzione degli investigatori si era concentrata su un officina trasformata in un supermarket della droga.

Leave a Response