Pastore di Fiumedinisi condannato a 2 anni e 4 mesi per detenzione di armi

MESSINA – Rito abbreviato per il pastore di Fiumedinisi Antonino Rasconà, 27 anni, condannato a 2 anni e 4 mesi di reclusione. Il pastore fu arrestaqto nel marzo scorso a Fiumedinisi dai carabinieri della Compagnia Messina Sud con le accuse di detenzione di un fucile a canne mozze 16, di numerose cartucce, e di ricettazione. I carabinieri andarono a nella sua abitazione di via del Carmine e nel corso di unaa perquisizione furono trovati unl fucile a canne mozze calibro 16 con matricola abrasa e con un colpo in canna, due cartucce a pallini calibro 16, una cartuccia a palla calibro 12, una cartuccia per pistola calibro 52, quindici cartucce per pistola calibro 6,35, sei cartucce per pistola calibro 7,65. Nell’abitazione del pastore fu trovato inoltre materiale di altra natura che, come venne accertato, era stato rubato a Fiumedinisi due anni fa. 

Leave a Response