Messina alluvione. I sindacati chiedono che i 558 mila euro per vacanze-crociera per anziani vengano devoluti agli sfollati

MESSINA – In una lettera aperta ai Sindaci del Distretto socio-sanitario D26 Messina (Messina, Alì T., Fiumedinisi, Furci, Itala, Mandanici, Nizza Pagliara, Roccalumera, Rometta, Saponara, Scaletta Z., Villafranca T.) e all’Assessore Reg.le alla Famiglia, i sindacati dei pensionati di CGIL, CISL e UIL, a firma dei segretari generali Locorotondo, Muscolino e Catania, chiedono la revisione urgente del piano di zona 2010-2012 al fine di recuperare le somme previste per la crociera nel Mediterraneo e utilizzarle per gli anziani e i disabili delle zone colpite dall’alluvione. Questo il testo della lettera:
“Nel mentre ci riserviamo adeguate iniziative atte a provocare l’introduzione di significative modifiche nel piano socio-sanitario 2010-2012, chiediamo che immediatamente si convochi l’assemblea dei sindaci di codesto Distretto o in subordine intervenga l’Assessore regionale competente al fine di procedere “all’annullamento in autotutela” della misura relativa all’ Azione 14 (crociera nel Mediterraneo) che prevede la spesa di € 558.000,00.
A fronte della drammaticità delle condizioni in cui versano anziani soli e persone totalmente inabili ed in presenza della tragedia che ha investito i comuni di Messina e Scaletta Zanclea è indispensabile un atto di responsabilità ed amore che porti all’utilizzazione delle risorse di cui sopra esclusivamente, almeno per il 50% per rafforzare le misure assistenziali a favore delle popolazioni delle zone devastate dall’alluvione e per l’altro 50% per rafforzare le misure previste dal Piano rivolte agli anziani inabili e persone sole.
Pensiamo che questo sia,  finalmente, un piccolo gesto di riconciliazione con chi soffre di più.
Se e quando arriverà il tempo delle vacche grasse si potranno programmare le crociere anche oltre  il Mediterraneo.”

Leave a Response