Roccalumera, pioggia di polemiche sul centro sociale

ROCCALUMERA – Non sono bastate le dichiarazioni del sindaco, Gianni Miasi, a placare le polemiche sul Centro sociale “Giovanni Paolo II”. A far discutere, la gestione ed un manifestino affisso all’ingresso con il quale si chiedono agli anziani dieci euro all’anno per l’iscrizione. “Parliamo di un argomento, la gestione – ha evidenziato il capogruppo di minoranza, Giuseppe Campagna – che è di competenza del Consiglio comunale. In virtù di ciò io e il resto dei miei colleghi di opposizione invitiamo l’amministrazione comunale, con in testa il primo cittadino, di venire a spiegarci in aula cosa sta accadendo. Abbiamo appreso dalle dichiarazioni del sindacorilasciate a Tele90 – prosegue Campagna – che l’amministrazione dovrebbe ancora affidare la struttura e solo dopo abbiamo preso visione del manifesto, peraltro firmato da un presidente. Gli anziani – aggiunge il capogruppo di minoranza – ci hanno detto che c’è anche un direttivo. Di tutto ciò se ne dovrebbe parlare nella giusta sede, in Consiglio comunale”. Campagna conclude con una proposta provocatoria: “Se gli anziani devono pagare – ha detto – siamo disposti tutti i consiglieri di minoranza a devolvere il gettone di presenza previsto per le nostre partecipazioni alle sedute consiliari. Anche quelli che abbiamo percepito da poco più di un anno a questa parte, da quando cioè quest’amministrazione si è insediata”.

Leave a Response