Grazie all’esame del Dna identificati due cadaveri trovati a Giampilieri Superiore. I mortii sono finora 28

MESSINA – Sono stati identificati dal Ris dei carabinieri di Messina due dei tre cadaveri ancora senza nome ritrovati a Giampilieri Superiore e resi irriconoscibili dal fango. I corpi sono di Salvatore Zagami, 45 anni e di Maria Restuccia, 82 anni. La loro identificazione e’ stata possibile grazie all’esame del Dna, prelevato da campioni di tessuto dai due corpi e comparandoli genticamente con alcuni familiari delle vittime che si sono sottoposti al test.

Recuperati in nottata dai vigili del fuoco a Giampilieri superiore i corpi di due anziane donne morte nell’alluvione di una settimana fa. Sono Giuseppa Calogero, di 82 anni, e Maria Li Causi, di 84, travolte dal crollo delle loro abitazioni. Sale’ cosi’ a 28 il numero delle vittime della tragedia accertate. Questo l’elenco delle altre 21 vittime dell’alluvione identificate dai familiari: Martino Scibilia, di 86 anni; Concetta Cannistraci, di 71; Monica Barascia, di 48; Carmelina Maria Barbera, di 81; Santina Porcino, di 33; Carmela Oliveri, di 47; Roberto Carullo, di 50; Onofrio Sturiale, di 26; Agnese Falgetano, di 44; Maria Letizia Scionti, di 26; Elena De Luca, di 75; Cristian Maugeri, di 22; Letterio Maugeri, di 23; Letterio Laganà, di 72; Teresa Macina, di 40; Francesco De Luca, di 74; Salvatore Scionti, di 64; Pasquale Neri, di 30; Giuseppe Tonante, di 76; Franca Micali, di 69; Luigi Costa, di 41.

 

Leave a Response