Le Forze dell’ordine segnalano la presenza di sciacalli nelle case abbandonate. Riaperta stasera l’A18, tempi lunghi invece per Ferrovia e Statale 114

Le forze dell’ordine segnalano la presenza sciacalli nelle case abbandonate di Scaletta Zanclea e Giampilieri, dove è stata completata l’evacuazione: 435 persone che si erano rifugiate nella scuola elementare del villaggio a sud di Messina, sono state trasferite con degli autobus in alcuni alberghi a Messina dopo che i mezzi di soccorso sono riusciti a liberare la strada che collega la piccola frazione con la statale 114 nel tratto al di là di Capo Scaleta. L’importante strada rimarrà chiusa ancora per 6 giorni per la frana verificatasi a Capo Scaletta. Dalle ore 19 di questa sera è stata  invece aperta l’autostrada Messina Catania. Tutti i mezzi – pesanti e non – potranno percorrerla in entrambe le direzioni di marcia (da Messina verso Catania e viceversa). In particolare il consorzio autostradale evidenzia che da Messina a Roccalumera (e viceversa) si transita nella carreggiata valle (lato mare) con doppio senso di circolazione tra il  km 4+166 ed il km 7+220). Tutti gli svincoli sono regolarmente raggiungibili. La direzione del CAS invita gli utenti a circolare con la massima prudenza, soprattutto nelle aree in cui si sono verificate le frane con la conseguente chiusura della tratta.

Leave a Response