Settantadue gli equipaggi iscritti al rally Taormina-Messina, ultima tappa nazionale del ”Trofeo asfalto”

TAORMINA – Si sono chiuse alla quota di settantadue equipaggi le iscrizioni al Rally  Taormina-Messina, ultima tappa del Trofeo Rally Asfalto 2009 (a coeff. 1,5), valevole anche per il Challenge ottava zona vantando il massimo coefficiente (2). L’evento si disputerà venerdì 2 e sabato 3 Ottobre 2009 sugli asfalti dei Nebrodi e della valle dell’Alcantara, con partenza a Capo Taormina ed arrivo in piazza Duomo a Messina e con riordini e parchi assistenza a Francavilla di Sicilia.

E alle ore 16.01 di venerdì 2 ottobre a scendere per primo dalla pedana di partenza del rally sarà il 38.enne bresciano Luca Pedersoli con Matteo Romano sulla Peugeot 206 Wrc da 300 cavalli del team Vieffecorse. Il n.1 è il recente vincitore del Rally Fabaria che occupa la seconda posizione assoluta in campionato Trofeo Rally Asfalto, dietro al vincitore, l’aostano Elwis Chentre, assente a Taormina. Con il n.2 troveremo il ligure Alessio Pisi con Fulvio Florean (Abarth Grande Punto Super2000 4×4), mentre con il n.3 segue il pugliese Franco Laganà con Fabio Guzzardi su Mitsubishi Lancer EvoX del team Vomero Racing: l’architetto barese è in lizza con il leader del gruppo N, il pordenonese Fabrizio Martinis (Clio RS Light team Gima n.31), per conquistare il titolo Produzione.

Tra i top driver che puntano alla vittoria nel prestigioso rally, organizzato da scuderia Jonio Corse e da ACI Messina, figurano altri piloti molto avvezzi alla guida delle potenti vetture : Skoda Fabia Super2000 n.4 per il comasco Marco Silva, Renault Clio R3 n.5 per il messinese Filippo Bellini, la stupenda Citroen Xsara Wrc n.6 per il romano Fabio Angelucci, mentre con la Peugeot 206 Wrc tenta l’assalto al vertice l’agrigentino Giuseppe Patti. Gli svizzeri Massimo Beltrami e Vittorio Sala saranno al via con la Peugeot 307 Wrc n.8 e l’aretino Raffaello Fidanza ritenta l’assalto al Taormina con la Ford Focus Wrc n.9, mentre altre due Super 2000 4×4 vantano equipaggi che promettono battaglia: si tratta di Davide Di Benedetto (Peugeot 207) e Luca Costantino (Abarth Grande Punto). Favorito per la vittoria di classe Super1600 è Franco Carmelo Modica, tallonato da vicino da Bartolomeo Mistretta, Luigi Guidara e Rosario Pistone.

Sei acerrimi contendenti in classe R3C con altrettante Renault New Clio: qui il locale Ninni Oieni dovrà difendersi dagli attacchi di piloti come Osman Caristi, Matteo Di Sclafani, Danilo Novelli, Ettore Capanna e Luca Cavallo. Ad animare la classe A7 ci sono quattro equipaggi: Gaspare Oddo se la vedrà con Mauro Amendolia, Santino Perna e Letterio Mondello. Il vincitore di classe A6 1600 salirà certamente molto in alto in classifica assoluta: qui il duello vede favorito Leo Cateno, con inseguitori metibili in Armaleo, Bettino, Oliva e D’Agostino. Anche nella classe produzione 1600 N2, lotta aperta tra Agostino Biondo, Davide Foti, Giuseppe Alioto, Maurizio Mirabile, Franco Schepis, Andrea Nastasi e Salvatore Zacco.

FIESTA SPORTING TROPHY 2009 –  Dopo dodici gare di selezione, quattro per ciascuno dei tre gironi Nord, Centro e Sud, ecco le due finali del monomarca Ford, Fiesta Sporting Trophy: sono in programma a Taormina-Messina (2-3 ottobre) e a Como (23-24 ottobre). C’è grande attesa per vedere all’opera i trofeisti Ford con la Fiesta di classe N3 sulle strade asfaltate siciliane, con il coordinamento e la promozione sul campo dell’efficiente staff di Motus-Sport&Management. Sono sei gli equipaggi iscritti alla finale di Taormina: Francesco Andreotti con Alessio Benedenti (n.36), Gianni Barbati con Fabio Cadore (n.37), Riccardo Bellotti con Isidoro Donadi (n.38), Elia Bossalini con Daniele Mangiarotti (n.39), Francesco D’Izzia con Mario Ravetto Antinori (n.40) e Vinicio Terranova con Alex Anastasi (n.41).

PERCORSO VARIEGATO: OTTO PROVE – Confermatissime sia la partenza da Capo Taormina, al centro di uno scenario indescrivibile arricchito dall’Isolabella e dell’Etna, sia le due prove del venerdì subito dopo la partenza, seguite dalle sei prove del sabato (Novara di Sicilia di 18,700 km. e Montalbano Elicona di 19,700 km. da ripetere tre volte) con riordino e assistenza a Francavilla di Sicilia. Le prove speciali hanno una lunghezza totale di 121,900 km. in un tracciato complessivo di 472,290 km. Conclusione di gara nella suggestiva piazza Duomo, a Messina, dopo aver attraversato parecchi centri jonici e della Valle dell’Alcantara.

 

Leave a Response