Forestali. Incontro Lombardo-sindacati, annullato lo sciopero previsto per domani

MESSINA – Revocato lo sciopero regionale dei lavoratori forestali programmato inizialmente per la giornata di domani 30 settembre a Palermo, per il quale era prevista una massiccia partecipazione dei 4200 lavoratori forestali della provincia di Messina. Nell’incontro di oggi presso la Presidenza della Regione, il governatore Raffaele Lombardo ha assicurato ai tre segretari regionali di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil che verrà attuato l’accordo raggiunto lo scorso 14 maggio e che prevede l’aumento delle giornate per i contingenti di 78, 101 e 151 giornate. Il nuovo accordo raggiunto nel corso della riunione di oggi prevede l’aumento di sette giornate di lavoro per tutti i “centocinquantunisti”, 24 giornate per i “centunisti” di entrambi i dipartimenti sia dell’Antincendio che dell’Azienda Forestale e, infine, di 9 giornate per i “settantottisti”. “E’ stata scongiurata una dura protesta – spiegano Calogero Cipriano, Giovanni Mastroeni e Salvatore Orlando rispettivamente segretari generali della Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil Messina.- perché i lavoratori sono arrivati alla soglia della esasperazione a causa dell’esiguità delle giornate lavorative. Si confidava, e adesso è possibile continuare a farlo, nell’aumento delle giornate lavorative grazie all’accordo raggiunto a maggio e in parte rimodulato oggi, così da alleviare le difficoltà dei lavoratori e delle loro famiglie. Un accordo fortemente voluto dalle tre segreterie regionali di Fai, Flai e Uila”. Allo sciopero avevano anche aderito 4200 forestali della provincia di Messina,

Leave a Response