Agriturismo: investimenti per 65milioni per la misura 311

PALERMO – Sono state approvate le “disposizioni attuative della misura 311, azione A, Agriturismo” e inviate alla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana per la relativa pubblicazione.
Il documento definisce obiettivi, beneficiari, contributi, criteri di selezione e priorità, attività ammissibili, localizzazione degli interventi e le procedure amministrative per la presentazione delle richieste di contributo relative alla misura 311 dell’asse 3 prevista dal Programma di sviluppo rurale (PSR 2007-2013- regolamenti comunitari1698/2005, 1974/2006, 1975/2006)). Obiettivo della misura è consolidare e sviluppare l’occupazione nelle aree rurali attraverso il sostegno della diversificazione delle attività economiche capaci di essere un ulteriore fonte di reddito dell’imprenditore agricolo. In particolare, l’azione A “è finalizzata – ha spiegato l’assessore all’Agricoltura, Michele Cimino – all’incremento della tipologia e della qualità dei servizi agrituristici offerti dagli operatori del settore e ad aumentare il numero delle aziende agrituristiche nelle zone rurali più disagiate”. “L’intero asse – ha proseguito l’assessore – mira a frenare i fenomeni di declino sociale ed economico per evitare che l’agricoltore abbandoni l’attività, che significherebbe lo spopolamento delle aree rurali”.
La dotazione finanziaria pubblica per l’intero periodo di programmazione ammonta attualmente a poco più di 65 milioni di euro, di cui una quota è riservata per l’attuazione del “pacchetto giovani”. I beneficiari dei contributi sono gli imprenditori agricoli singoli o associati individuati dalle “Disposizioni attuative e procedurali”.
Questi gli interventi ammessi ai investimenti: ristrutturazione, recupero, riqualificazione, adeguamento, restauro di fabbricati aziendali esistenti da destinare ad attività agrituristiche, comprese quelle didattiche e di degustazione.
Per ulteriori infomazioni si potranno consultare sui siti: www.psrsicilia.ithttp://www.regione.sicilia.it/Agricolturaeforeste/Assessorato.

Leave a Response