Maltempo. La Provincia dispone i primi interventi a Savoca e Casalvecchio. Grave la situazione a Castelmola. Rinviati gli incontri a Palazzo dei Leoni

MESSINA – Il presidente della Provincia regionale, Nanni Ricevuto, ha rinviato alla prossima settimana, a causa del nubifragio che ha colpito la zona jonica e la Valle dell’Alcantara la scorsa notte, le riunioni previste oggi e domani con i sindaci dell’hinterland jonico e della Valle dell’Alcantara e con il commissario straordinario del Consorzio Autostrade Siciliane (Cas), Matteo Zapparrata.
Gli eventi atmosferici che hanno interessato tutto l’hinterland da Roccalumera a Giardini Naxos e la Valle dell’Alcantara, hanno causato danni ingenti e la momentanea chiusura dell’autostrada A18, della linea ferroviaria e della Strada statale 114.
L’incontro aveva come punto prioritario l’individuazione delle vie di fuga sia sull’autostrada A18, sia sulla Strada statale 114 per ottimizzare il servizio del 118 e delle ambulanze private, penalizzato dagli intasamenti sulle arterie di collegamento nella zona jonica e nella Valle dell’Alcantara.
Il presidente Ricevuto, nel manifestare la solidarietà alle popolazioni colpite dall’evento temporalesco, già duramente provate dal nubifragio del 16 settembre, ha attivato tempestivamente nella nottata il dipartimento della Protezione civile, diretto dall’ingegnere Giuseppe Celi, che è già intervenuto con le pompe idrovore nella Valle dell’Agrò e precisamente a Savoca e Casalvecchio, a seguito dell’esondazione della fiumara. Situazione critica a Castelmola a causa degli smottamenti che hanno interessato buona parte del territorio.

Leave a Response