Off Road, grande successo per il “6° Car Show”. 70 km. di prove cronometrate tra Furci e Mandanici

S. ALESSIO – Si è svolta la sesta edizione del Car Show di Sant’Alessio Siculo, quarta prova del Trofeo del Mediterraneo 4×4 UISP 2009, organizzata dal Sicilia Rally Off Road di S. Alessio, presieduto da Claudio Alessandro, e che si è disputata tra l’entroterra di Furci Siculo e Mandanici.
Nove prove cronometrate che non hanno mancato di mettere in difficoltà i partecipanti. Partiti da Sant’Alessio, i concorrenti hanno raggiunto Furci Siculo, per affrontare la Torrente Savoca-Misserio, prima prova cronometrata della giornata. Quindi, dopo un breve tratto di trasferimento, la seconda prova, Artale–Pizzo Moalio e, a seguire, la Torrente Mandanici–Roccalumera, da percorrere prima del rientro al parco assistenza di Furci. Tre giri di questo percorso, per un totale complessivo di circa 70 chilometri di prove cronometrate.
Al termine della gara, sul primo gradino del podio è salito, per il settore Moto, lo specialista Ugo Filosa, già vincitore dell’edizione 2008. Subito dietro Agatino Parisi e Francesco Mangano, attuale leader della classifica Moto del Trofeo del Mediterraneo. Filosa, Parisi e Mangano si sono anche piazzati ai primi tre posti della classe S2, mentre la S1 è andata ad Angelo Parisi, quarto assoluto, seguito da Michele Caminiti e da Andrea Raciti Longo. Fra i Quad, invece, a prevalere è stato Josef Cannistrà, seguito da Giuseppe Di Martino e da Massimo Caminiti. Anche in questo caso i primi tre sono anche i leader della classe Q2; nella Q1 c’era un solo concorrente, Angelo Costanzo, che ha chiuso la gara al settimo posto assoluto.
Va ancora segnalato che il leader della classifica Quad del Trofeo del Mediterraneo, Maurizio Saglimbeni, è stato costretto al ritiro, mentre il vincitore dell’edizione 2008, Giovanni Cafeo quest’anno ha chiuso la gara al quarto posto assoluto. Nelle auto la vittoria è andata a Mario e Pietro Radici.  Sul secondo gradino del podio sono invece saliti Salvatore Strano e Alfio Savoca, sul terzo Giuseppe Lo Giudice e Stefano Raniero (Mitsubishi Pajero 3.5). I Radici si sono anche aggiudicati il gruppo A (vetture preparate) e la classe A1, mentre Strano-Savoca hanno vinto il gruppo P (prototipi). Il gruppo D (vetture diesel) è stato vinto da Gennaro D’Alessio e Gianluca Sbaraglia, quarti assoluti al termine della gara; mentre il gruppo N (vetture di serie) e la classe N2 sono andati a Salvatore e Antonio Dottore, sesti assoluti al termine.
La premiazione si è tenuta a Furci Siculo, alla presenza del sindaco, Bruno Parisi, e dell’assessore al Turismo e allo Sport, Sara Vita. “Quest’anno a causa del maltempo è stata un po’ più difficile del previsto – ha commentato Simona Duro responsabile sportivo del Sicilia Rally Off Road – però, grazie all’impegno di tutti e all’appoggio delle autorità e delle forze dell’ordine, siamo riusciti ancora una volta a raggiungere l’obiettivo: portare nella nostra terra il mondo del fuoristrada sportivo”.

Leave a Response