Vulcano. Luigi Guidetti e Katia Scionti dominatori del Giro podistico a tappe delle Isole Eolie

VULCANO (Messina) – Luigi Guidetti e Katia Scionti si confermano indiscussi dominatori del “Giro Podistico a Tappe delle Isole Eolie”. Per l’emiliano della Corradini Rubiera si tratta della quinta affermazione consecutiva e del sesto podio in otto anni, mentre per l’ex cestista messinese è il bis dopo il successo nel 2008. Per mettere il sigillo alla nona edizione si sono aggiudicati anche l’ultima tappa, la prova in linea che da Vulcano Piano conduceva a Vulcano Porto; 7.5 km caratterizzati da una lunga discesa. Un en plein che ha portato a 25 il conteggio di tappe vinte di seguito da Guidetti: “Anche quest’anno è stata una gara impegnativa e selettiva – queste le considerazioni a “caldo” del compagno di squadra di Stefano Baldini – è stata una corsa abbastanza combattuta perché vi erano diversi avversari agguerriti. Io mi sono sentito molto bene, a dimostrazione che il lavoro in altura che ho d’agosto ha prodotto degli ottimi risultati. In tal senso, devo fare un doveroso ringraziamento alla Corradini Rubiera, la società a cui appartengo, ai fratelli Emilio e Carlo Benati, i tecnici che mi seguono con grande professionalità, al mio fisioterapista Pierluigi Traldi e, soprattutto, allo sponsor tecnico, la Puma Italia. Grazie a loro riesco a mantenermi questi livelli di competitività”. Molto soddisfatta anche la peloritana Scionti: “Non è stato così facile vincere come potrebbe far pensare la classifica. Il distacco alla fine è stato notevole, ma le rivali erano valide. Quel che mi incoraggia e che sono ulteriormente migliorata nei tempi rispetto a dodici mesi fa”. A chi dedica questo successo? “I miei primi pensieri vanno alla Stilelibero, una squadra che mi permette di esprimermi al meglio, ed allo sponsor Francesco Barbera”. Per quanto riguarda le classifiche, il podio maschile è stato completato Marco D’Innocenti (CSM Subiaco) e Silvio Gambetta (Boggeri Arquati Modena). Alle loro spalle, si sono piazzati nell’ordine: Sergio Trinca (Jager Vittorio Veneto), Antonio Caruso (Glenhuntly Athletics Club), Fausto Barbieri (Gabbi Bologna). Primo dei messinesi e settimo in graduatoria Demetrio Moio (Atletica Villafranca). Tra le donne, piazza d’onore per Maria Fernanda Mirone (Barocco Running Ragusa) e terza piazza per Maurizia GIacomozzi (Olimpia 2004 Roma). A seguire Mara Fornasari (Corradini Rubiera) e Maria Barresi (Stilelibero). Si è chiusa, così, quella che può essere definita l’edizione della consacrazione per una manifestazione che riesce a riunire ben 400 persone – tra partecipanti ed accompagnatori – e regala una settimana di emozioni tra sport e turismo.                                

Leave a Response