S. Teresa. Il “sound” siciliano incontra il jazz. Santino Scarcella ha ideato il “Ciuriciurijazz”

S. TERESA – Dalla Sicilia a Roma per esportare il “sound” della nostra Isola e fonderlo con il meglio del jazz internazionale: è questo l’obiettivo di Santino Scarcella, artista santateresino laureato con 110 e lode al Conservatorio “S. Cecilia” di Roma, ideatore del progett “Ciuriciurijazz – la Sicilia incontra il mondo”. “L’idea – spiega Scarcella, che vanta collaborazioni importanti come quelle con Andrea Mingardi, Lucio Dalla, Steve Reich, e ha inoltre realizzato la colonna sonora dello spot “De Beers” – è quella di fondere strumenti, sonorità e melodie mediterranee, con ritmi jazz. La Sicilia, incontrando il mondo, infatti, sente l’esigenza di dialogare con musicisti di nazionalità differente a dimostrazione della volontà di contaminare il proprio materiale con altre culture. “Ciuriciurijazz” è intrinsecamente jazz – aggiunge Scarcella – ma non solo. Adottando infatti la forma canzone, è allo stesso tempo rock, funky, soul e, mediante l’utilizzo di strumenti popolari, quali la zampogna, il friscaletto, il marranzano, acquisisce anche una connotazione etnica”. Scarcella suona il piano, canta e scrive i testi, accanto a lui artisti di grande livello: Israel Varela, batteria e percussioni; Maurizio Rolli, bassista; Giancarlo Parisi, zampognaro storico di Fabrizio De Andrè e Eugenio Finardi; Gian Piero Lo Piccolo, sax alto e sax soprano; Massimo Guerra, alla tromba.

Leave a Response