Ato 4 rifiuti, ancora una fumata nera sul nuovo Cda. Assemblea rinviata al primo ottobre

Carmelo Caspanello

TAORMINA – Ancora una fumata nera sulla nomina del nuovo Consiglio d’amministrazione dell’AtoMe4 rifiuti, del quale fanno parte 32 Comuni dell’hinterland jonico e dell’Alcantara. L’assemblea dei soci è tornata a riunirsi ieri pomeriggio nella sede di Trappitello per ridurre i componenti del Cda da sette a tre, nominare i tre membri del Collegio sindacale ed approvare il Bilancio, dopo il rinvio della scorsa settimana per ulteriori approfondimenti. L’intesa, però, non è stata raggiunta. La riunione è stata rinviata al prossimo primo ottobre su proposta del Commissario al Comune di Giardini Naxos, Maria Letizia Di Liberti, in quanto si è detta poco informata sugli argomenti iscritti all’ordine del giorno. La richiesta è stata accolta a maggioranza. Si sono detti favorevoli i sindaci di 18 Comuni (Casalvecchio, Castelmola, Forza D’Agrò, Francavilla, Gaggi, Gallodoro, Giardini, Graniti, Letojanni, Limina, Malvagna, Moio, Mongiuffi, Motta Camastra, S. Domenica, S. Alessio, Savoca e Taormina). Gli altri amministratori (tranne i primi cittadini di Antillo, Pagliara e Roccafiorita che erano assenti e Roccella che si è astenuto) hanno votato contro la proposta del commissario.

Leave a Response